news

GRAN PREMIO DI SPAGNA GARA

GRAN PREMIO DI SPAGNA GARA

LEWIS HAMILTON SU MERCEDES TRIONFA AL GRAN PREMIO DI SPAGNA CON UN SOLO PIT STOP DA SOFT A MEDIUM E CONDIZIONI METEO VARIABILI

STRATEGIA ALTERNATIVA A DUE SOSTE PER SEBASTIAN VETTEL. UNO O DUE PIT STOP SCELTI DURANTE IL GRAN PREMIO

MARTEDÌ E MERCOLEDÌ I PRIMI TEST IN-SEASON DELLA STAGIONE CON MCLAREN E FORCE INDIA IMPEGNATE ANCHE NEI TEST DI SVILUPPO 2019

Il meteo variabile, con sole, vento e alcune gocce di pioggia durante la gara, ha reso ancora più difficile valutare le condizioni della pista, che presentava livelli di aderenza variabili. Le temperature a fine gara erano di 17° ambiente e 26° asfalto.

Il nuovo asfalto ha reso la pista notevolmente più veloce: tutti i piloti di testa hanno registrato tempi sul giro inferiori fino a quattro secondi rispetto al 2017, compreso il nuovo record in gara in 1m18.441s.

Quasi tutti i piloti hanno usato pneumatici soft in partenza: l’ingresso della safety car al giro 1 ha aiutato a ridurre i livelli di usura e degrado delle gomme.

MARIO ISOLA – RESPONSABILE CAR RACING

“Abbiamo visto diversi ragionamenti da parte dei Team principali sulla strategia a una o due soste, con le condizioni del tracciato che sono state estremamente difficili da interpretare sin da inizio weekend e dopo la pioggia di stanotte. Il periodo di safety car a inizio gara ha influenzato la strategia, riducendo i livelli di usura e degrado in una fase cruciale. Dal punto di vista dei pneumatici non ci sono stati problemi e non si è verificato il blistering. Diversi piloti hanno registrato giri veloci con pneumatici medium usati, compreso il nuovo record della pista in gara. Nel complesso, il ritmo è stato molto ravvicinato. Martedì e mercoledì ci sarà la prima sessione di test in-season, con McLaren e Force India impegnate con una seconda monoposto nei nostri test di sviluppo in ottica 2019”.

I TEMPI MIGLIORI DELLA GIORNATA PER MESCOLA

STINT PIÙ LUNGHI DELLA GARA

LA PREVISIONE PIRELLI

Lewis Hamilton ha vinto con una strategia a una sosta, passando da soft a medium al giro 26. Identica strategia per il compagno di squadra Valtteri Bottas che ha effettuato il pit stop al giro 20.

Leggi il resto
news
-->